Privacy Policy del sito e dei sottolivelli di Succoaloevera

INFORMATIVA AI SENSI DELL’ARTICOLO 13 DEL D.lgs. 196/13

La presente per informarLa che il D.lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. L’articolo 1 prevede che chiunque ha il diritto alla protezione dei dati personali che lo riguardano. Il testo unico garantisce che il trattamento dei dati personali si svolga nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché delle dignità dell’interessato con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale e al diritto alla protezione dei dati personali. La conservazione dei dati avviene nel rispetto della “neutralità tecnologica” che sintetizza i principi di correttezza, finalità della conservazione, proporzionalità e necessità dell’utilizzo dei dati. In caso di violazione del Codice i dati non potranno essere più utilizzati.

L’articolo 3 prevede che i sistemi informatici e i programmi informatici sono configurati riducendo al minimo l’utilizzazione dei dati personali e di dati identificativi in modo da escluderne il trattamento quando le finalità per seguite nei singoli casi possono essere realizzate mediante, rispettivamente, dati anonimi od opportune modalità che permettano di identificare l’interessato solo in caso di necessità. Secondo la normativa indicata, tale trattamento sarà improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti. Il presente documento ha lo scopo di descrivere le modalità di gestione del portale larosadelbenessere.it , relativamente al trattamento dei dati personali degli utenti che vi accedono, previa registrazione, o che lo consultano.

L’Informativa, resa ai sensi dell’art. 13 D.lgs. 196/2003 – Codice in materia di protezione dei dati personali – riguarda coloro che si collegano al sito larosadelbenessere.it . L’informativa riguarda solamente il sito larosadelbenessere.it e non anche altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite appositi link. L’informativa tiene conto anche delle linee guida in materia di attività promozionale e contrasto allo spam del Garante per la protezione dei dati personali del 4.07.2013 e delle autorità europee per la protezione dei dati personali hanno adottato per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line.

Ora, per maggior comodità del lettore per l’esercizio dei propri diritti riportiamo le seguenti definizioni:

Garante: è una autorità amministrativa indipendente costituita da quattro componenti, due eletti dalla Camera dei Deputati e due dal Senato. Compito del Garante è vigilare sull’applicazione della legge. (art 153 e ss del D.Lgs 196/13);

Titolare: è la persona fisica, la persona giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi altro ente, associazione od organismo a cui competono, anche unitamente al loro titolare, alle decisioni in ordine alle finalità alle modalità del trattamento di dati personali e agli strumenti utilizzati, ivi compreso il profilo della sicurezza;

Responsabile: è la persona fisica, la persona giuridica, la pubblica amministrazione e qualsiasi altro ente o associazione od organismo preposti dal titolare al trattamento dei dati personali; Incaricati: le persone fisiche autorizzate a compiere operazioni di trattamento dal titolare o dal responsabile;

Amministratore di sistema: è una figura professionale destinata alla gestione e manutenzione di un impianto di elaborazione e di sue componenti; Interessato: la persona fisica cui si riferiscono i dati personali;

Data log: è il registro elettronico che il provider custodisce, contenente notizie di carattere personale tali da identificare un navigatore;

Cookie: sono i file di testo generati da programmi che raccolgono informazioni circa i gusti, le abitudini dell’utente e, tramite il sito web consultato, le scaricano sul computer o sul dispositivo utilizzato per navigare;

Spamming: è l’invio di comunicazioni commerciali non sollecitate, è un problema che il legislatore nazionale affronta e regola in maniera parzialmente difforme dal legislatore comunitario. La normativa italiana aderisce al principio dell’opt-in, disponendo che il destinatario possa identificare immediatamente la comunicazione commerciale non sollecitata, senza doverla aprire. In sostanza, la comunicazione commerciale non sollecitata deve potersi distinguere dalle altre comunicazione che il destinatario riceve al proprio domicilio informatico, con la facoltà di poter cestinare il messaggio senza doverlo leggere;

Phishing: consiste nell’invio di mail contraffatte, con la grafica ed I loghi ufficiali di enti privati ed istituzioni, che invitano il destinatario a fornire dati personali, motivando tale richiesta con ragioni di natura tecnica od economica, al fine di perseguire scopi illegali, quali ed esempio, l’accesso alla password del conto corrente o della carta di credito e poter effettuare operazioni dispositive all’insaputa dell’interessato;

Trattamento: qualunque operazione o complesso di operazioni, effettuati anche senza l'ausilio di strumenti elettronici, concernenti la raccolta, la registrazione, l'organizzazione, la conservazione, la consultazione, l'elaborazione, la modificazione, la selezione, l'estrazione, il raffronto, l'utilizzo, l'interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distruzione di dati, anche se non registrati in una banca di dati;

Dato personale: qualunque informazione relativa a persona fisica, persona giuridica, ente od associazione, identificati o identificabili, anche indirettamente, mediante riferimento a qualsiasi altra informazione, ivi compreso un numero di identificazione personale;

Dati identificativi: i dati personali che permettono l'identificazione diretta dell'interessato;

Dati sensibili: i dati personali idonei a rivelare l'origine razziale ed etnica, le convinzioni religiose, filosofiche o di altro genere, le opinioni politiche, l'adesione a partiti, sindacati, associazioni od organizzazioni a carattere religioso, filosofico, politico o sindacale, nonché i dati personali idonei a rivelare lo stato di salute e la vita sessuale;

Dati giudiziari: i dati personali idonei a rivelare provvedimenti di cui all'articolo 3, comma 1, lettere da a) a o) e da r) a u), del d.P.R. 14 novembre 2002, n. 313, in materia di casellario giudiziale, di anagrafe delle sanzioni amministrative dipendenti da reato e dei relativi carichi pendenti, o la qualità di imputato o di indagato ai sensi degli articoli 60 e 61 del codice di procedura penale;

Comunicazione: il dare conoscenza dei dati personali a uno a uno o più soggetti determinati diversi dall’interessato, dal rappresentate del titolare nel territorio dello stato, dal responsabile e dagli incaricati, in qualunque forma, anche mediante la loro messa a disposizione o consultazione;

Diffusione: il dare conoscenza dei dati personali a uno più soggetti determinati diversi dall’interessato, dal rappresentate del titolare nel territorio dello Stato, dal responsabile e dagli incaricati, in qualunque forma, anche mediante la loro messa a disposizione o consultazione;

Dato anonimo: il dato che in origine, oppure a seguito di trattamento, non può essere associato ad un interessato identificato o identificabile; Blocco: la conservazione di dati personali con sospensione temporanea di ogni altra operazione del trattamento;

Banca dati: qualsiasi complesso organizzato di dati personali, ripartito in una o più unità dislocate in uno o più siti;

Comunicazione elettronica: ogni informazione scambiata o trasmessa tra un numero finito di soggetti tramite un servizio di comunicazione elettronica accessibile al pubblico tramite una rete di comunicazione elettronica, come parte di un servizio di radiodiffusione, salvo che le stesse informazioni siano collegate ad un abbonato o utente ricevente, identificato o identificabile;

Chiamata: connessione istituita da un servizio di comunicazione elettronica accessibile al pubblico che consente la comunicazione bidirezionale;

Reti di comunicazione elettronica: sistemi di trasmissione e, se del caso, le apparecchiature di commutazione o di instradamento e altre risorse, inclusi gli elementi di rete non attivi, che consentono di trasmettere segnali via cavo, via radio, a mezzo fibre ottiche o con altri mezzi elettromagnetici, comprese le reti satellitari, le reti terrestri mobili e fisse a commutazione di circuito e a commutazione di pacchetto, compresa internet, e le reti utilizzate per la diffusione circolare dei programmi sonori e televisivi, i sistemi per il trasporto della corrente elettrica, nella misura in cui siano utilizzati per trasmettere segnali, le reti televisive via cavo, indipendentemente dal tipo di informazione trasportato;

Rete pubblica di comunicazioni: una rete di comunicazione elettronica utilizzata interamente o prevalentemente per servizi di comunicazione elettronica accessibili al pubblico, che supporta il trasferimento di informazioni tra i punti terminali di reti;

Servizio di comunicazioni: i servizi consistenti esclusivamente o prevalentemente nella trasmissione di segnali su reti di comunicazione elettroniche, compresi i servizi di telecomunicazione e i servizi di trasmissione nelle reti utilizzate per la diffusione circolare radiotelevisiva, nei limiti previsti dall’articolo 2, lettera c) della direttiva 2002/21 CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 7 marzo 2002;

Abbonato: qualunque persona fisica, persona giuridica, ente o associazione parte di un contratto con un fornitore di servizi di comunicazione elettronica accessibili al pubblico per la fornitura di tali servizi, o comunque destinatario di tali servizi tramite schede prepagate;

Utente: qualsiasi persona fisica che utilizza un servizio di comunicazione elettronica accessibile al pubblico, per motivi privati o commerciali, senza esservi necessariamente abbonata;

Dati relativi al traffico: ogni qualsiasi dato sottoposto a trattamento ai fini della trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica o della relativa fatturazione;

Dati relativi all’ubicazione: ogni dato trattato in una rete di comunicazione elettronica o da un servizio di comunicazione elettronica che indica la posizione geografica dell’apparecchiatura terminale dell’utente di un servizio di comunicazione elettronica accessibile al pubblico;

Servizio valore aggiunto: il servizio che richiede il trattamento dei dati relativi al traffico o dei dati relativi all’ubicazione diversi dati relativi al traffico, oltre a quanto è necessario per la trasmissione di una comunicazione o della relativa fatturazione;

Posta elettronica: messaggi contenenti testi, voci, suoni o immagini trasmesse attraverso una rete pubblica di comunicazione, che possono essere archiviati in rete o nell’apparecchiatura terminale ricevente, fino a che il ricevente non ne ha preso conoscenza.

Misure minime: il complesso delle misure tecniche, informatiche, organizzative, logistiche e procedurali di sicurezza che configurano il livello minimo di protezione richiesto in relazione ai rischi previsti nell’articolo 31 del D. lgs 196/03 e successive modificazioni; Strumenti elettronici: gli elaboratori, i programmi per elaboratori e qualunque dispositivo elettronico o comunque automatizzato con cui si effettua il trattamento;

Autenticazione informatica: l’insieme degli strumenti elettronici e delle procedure per la verifica anche indiretta dell’identità; Credenziali di autenticazione: i dati di dispositivi, in possesso di una persona da questa conosciuti o ad essa univocamente correlati, utilizzati per l’autenticazione informatica;

Parola chiave: componente di una credenziale di autenticazione associata ad una persona e da questa nota, costituita da una sequenza di caratteri o altri dati in forma elettronica;

Profilo autorizzazione: l’insieme delle informazioni, univocamente associata ad una persona, che consente di individuare a quali dati essa può accedere nonché i trattamenti ad essa consentiti;

Sistema di autorizzazione: l’insieme degli strumenti e delle procedure che abilitano l’accesso ai dati e alle modalità di trattamento degli stessi in funzione del profilo di autorizzazione del richiedente;

Violazione di dati personali: violazione della sicurezza che comporta anche accidentalmente la distruzione, la perdita, la modifica, la rivelazione non autorizzata o l’accesso ai dati personali trasmessi, memorizzati o comunque elaborati nel contesto della fornitura di un servizi di comunicazione accessibile al pubblico;

Persona elettronica: E’ l’insieme di tracce che un individuo, persona fisica o giuridica, lascia negli elaboratori che annotano e raccolgono informazioni sul suo conto. E’ diritto della persona poter controllare le informazioni personali che possono essere contenute nelle tracce. Il codice della privacy suddivide la raccolta dei dati in funzione del loro scopo in: Scopi storici: le finalità di studio, indagine, ricerca e documentazione di figure fatti e circostanze del passato; Scopi statistici: le finalità di indagine statistica o di produzione di risultati statistici, anche a mezzo di sistemi informativi statistici; scopi scientifici: le finalità di studio e di indagine sistematica finalizzato allo sviluppo delle conoscenze scientifiche in uno specifico settore;

DIRITTI DELL’INTERESSATO
ARTICOLO 7 D.lgs 196/2003
L'interessato ha diritto di conoscere: a) dell'origine dei dati personali; b) delle finalità e modalità del trattamento; c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l'ausilio di strumenti elettronici; d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell'articolo 5, comma 2; e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. L’interessato ha diritto di ottenere: a) l'aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l'integrazione dei dati; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. L'interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.

ESERCIZIO DEL DIRITTO
ARTICOLO 8 D.lgs. 196/03
I diritti di cui all’articolo 7 sono esercitati con richiesta rivolta senza formalità al titolare o al responsabile, anche per il tramite di un incaricato, alla quale è fornito idoneo riscontro senza ritardo. I diritti di cui all’articolo 7 non possono essere esercitati con richiesta al titolare o al responsabile.

MODALITA’ DI ESERCIZIO DEL DIRITTO
ARTICOLO 9 D.lgs. 196/03
I diritti di cui all’articolo 7 sono esercitati con richiesta rivolta senza formalità al titolare o al responsabile, anche per il tramite di un incaricato, alla quale è fornito idoneo riscontro senza ritardo. I diritti di cui all’articolo 7 non possono essere esercitati con richiesta al titolare o al responsabile.

RISCONTRO ALL’INTERESSATO
ARTICOLO 10 D.lgs. 196/03
Per garantire l’effettivo esercizio dei diritti di cui all’articolo 7 il titolare del trattamento è tenuto ad adottare idonee misure volte, in particolare: a) Ad agevolare l’accesso ai dati personali da parte dell’interessato, anche attraverso l’impiego di appositi programmi per elaborare finalizzati ad un’accurata selezione dei dati che riguardano singoli interessati identificati o identificabili; b) A semplificare le modalità e a ridurre i tempi per il riscontro al richiedente, anche nell’ambito di uffici o servizi preposti alle relazioni con il pubblico. I dati sono estratti a cura del responsabile o degli incaricati e possono essere comunicati al richiedente anche oralmente, ovvero offerti in visione mediante strumenti elettronici, sempre che in tali casi la comprensione dei dati sia agevole, considerata anche la qualità e la quantità delle informazioni. Se vi è richiesta, si provvede alla trasposizione dei dati su supporto cartaceo o informatico, ovvero alla loro trasmissione per via telematica. Salvo che la richiesta sia riferita ad un particolare trattamento o a specifici dati personali o categorie di dati personali, il riscontro all’interessato comprende tutti i dati personali che riguardano l’interessato comunque trattati dal titolare. Se la richiesta è rivolta ad un esercente una professione sanitaria o ad un organismo sanitario si osserva la disposizione di cui all’articolo 84, comma 1. Quando l’estrazione dei dati risulta particolarmente difficoltosa il riscontro alla richiesta dell’interessato può avvenire anche attraverso l’esibizione o la consegna in copia di atti e documenti contenenti i dati personali richiesti. Il diritto di ottenere la comunicazione in forma intelligibile dei dati non riguarda dati personali relativi a terzi, salvo che la scomposizione dei dati trattati o la privazione di alcuni elementi renda incomprensibili i dati personali relativi all’interessato. La comunicazione dei dati è effettuata in forma intelligibile anche attraverso l’utilizzo di una grafia comprensibile. In caso di comunicazione di codici o sigle sono forniti, anche mediante gli incaricati, i parametri per la comprensione del relativo significato. Quando, a seguito della richiesta di cui all’articolo 7, commi 1 e 2, lettere a), b) e c) non risulta confermata l’esistenza di dati che riguardano l’interessato, può essere chiesto un contributo spese non eccedente i costi effettivamente sopportati per la ricerca effettuata nel caso specifico. Il contributo di cui al comma 7 non può comunque superare l’importo determinato dal Garante con provvedimento di carattere generale, che può individuarlo forfettariamente in relazione al caso in cui i dati sono trattati con strumenti elettronici e la risposta è fornita oralmente. Con il medesimo provvedimento il Garante può prevedere che il contributo possa essere chiesto quando i dati personali figurano su uno speciale supporto del quale è richiesta specificamente la riproduzione, oppure quando, presso uno o più titolari, si determina un notevole impiego di mezzo in relazione alla complessità o all’entità delle richieste ed è confermata l’esistenza di dati che riguardano l’interessato. Il contributo di cui ai commi 7 e 8 è corrisposto anche mediante versamento postale o bancario, ovvero mediante carta di pagamento o di credito, ove possibile all’atto della ricezione del riscontro e comunque non oltre quindici giorni da tale riscontro.

MODALITA’ DEL TRATTAMENTO E REQUISITI DEI DATI
ARTICOLO 11 D.lgs. 196/03
I dati personali oggetto di trattamento sono: a) trattati in modo lecito e secondo correttezza; b) raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi ed utilizzati in altre operazioni del trattamento in termini compatibili con tali scopi; c) esatti e, se necessario, aggiornati; d) pertinenti, completi e non eccedenti rispetto alle finalità per le quali sono raccolti o successivamente trattati; e) conservati in una forma che consenta l’identificazione dell’interessato per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali essi sono stati raccolti o successivamente trattati. I dati personali trattati in violazione della disciplina rilevante in materia di trattamento dei dati personali non possono essere utilizzati. Ogni ulteriore comunicazione o diffusione avverrà solo previo Suo esplicito consenso.

MISURE DI SICUREZZA
ARTICOLO 33 D.Lgs 196/03
In particolare, si dovrà tenere conto che “il trattamento di dati personali effettuato con strumenti elettronici è consentito solo se sono adottate, nei modi previsti dal disciplinare tecnico contenuto nell’allegato B), le seguenti misure minime: a) Autenticazione informatica; b) adozione di procedure di gestione delle credenziali di autenticazione; c) utilizzazione di un sistema di autorizzazione; d) aggiornamento periodico dell’individuazione dell’ambito del trattamento consentito ai singoli incaricati e addetti alla gestione o alla manutenzione degli strumenti elettronici; e) protezione degli strumenti elettronici e dei dati rispetto a trattamenti illeciti di dati, ad accessi non consentiti e a determinati programmi informatici; f) adozione di procedure per la custodia di copie di sicurezza, il ripristino della disponibilità dei dati e dei sistemi; g) adozione di tecniche di cifratura o di codici identificativi per determinati trattamenti di dati idonei a rivelare lo stato di salute o la vita sessuale effettuati da organismi sanitari.” Gli adempimenti sono posti a carico del Responsabile della sicurezza informatica, sia esso interno oppure esterno all’azienda. A tale proposito, il punto 25 dell’All. B, recita: “Il titolare che adotta misure minime di sicurezza avvalendosi di soggetti esterni alla propria struttura, per provvedere alla esecuzione riceve dall’installatore una descrizione scritta dell’intervento effettuato che ne attesta la conformità alle disposizioni del disciplinare tecnico”. Continua anche l’obbligo relativo alla nomina degli incaricati del trattamento dei dati (e alla loro formazione) e alle informative. Natura del conferimento Il conferimento dei dati è per Lei obbligatorio, in quanto necessario per l’assolvimento dell’incarico conferito. Il titolare rende noto, inoltre che l’eventuale non comunicazione, o comunicazione errata, di una delle informazioni obbligatorie, ha come conseguenze emergenti: - l’impossibilità di svolgere l’incarico affidato a cui si riferiscono i dati comunicati, - l’impossibilità del titolare di garantire la congruità del trattamento dei dati raccolti, - la possibile mancata corrispondenza dei risultati del trattamento stesso agli obblighi imposti dalla normativa fiscale.

TITOLARE DEL TRATTAMENTO

Titolare del trattamento è:

Mastrolonardo Anna
Via Fontane 129, 31020 Villorba (TV)
C. F. MSTNNA60R63F205M


COOKIE POLICY
Questo sito utilizza dei cookie: accedendo alle pagine del nostro sito, l’utente accetta l’utilizzo dei cookie, conformemente alle condizioni espresse in questo documento.

A) Cosa sono e a cosa servono i cookie?
I cookie sono dei piccoli file che vengono trasmessi dal server dove si trova il sito nel pc (o altro dispositivo) di chi lo sta navigando.
Esistono vari tipi di cookie: cookie tecnici, cookie di profilazione e cookie di terze parti (che possono appartenere ad entrambe le categorie precedenti).
I cookie tecnici sono utilizzati con la sola finalità di abilitare l’erogazione di un servizio esplicitamente richiesto dall'utente. Si suddividono a loro volta in:
- cookie di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate);
- cookie di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati al fine di migliorare il servizio reso.
- I cookie di profilazione sono utilizzati per registrare la navigazione degli utenti, monitorandone dati sui gusti e le preferenze al fine di raccoglierne un profilo dettagliato e proporre di contenuti informativi o promozionali mirati.
- I cookie di terze parti non sono inseriti direttamente dal sito a cui si accede, ma da un soggetto terzo, ad esempio piattaforme di Social Network come Facebook, Twitter, Youtube. Possono essere sia cookie tecnici sia cookie di profilazione.
Questo sito utilizza cookie tecnici (per memorizzare semplici preferenze dell'utente come ad esempio il linguaggio scelto) e cookie terze parti che potrebbero utilizzarli a fini di profilazione.

B) Cookie di terze parti utilizzati
In alcune pagine, questo sito può inviare dei cookie di terze parti, inseriti da soggetti terzi (es. Facebook, Twitter, Youtube).
Non avendone la gestione, abbiamo un controllo e una conoscenza limitati su questi cookie, sui dati che raccolgono e sugli scopi per i quali vengono usati. In alcuni casi la terza parte può utilizzare i cookie per riconoscere gli utenti iscritti a proprie piattaforme (ad esempio Social Network).

Ricordiamo che, come specificato nelle FAQ del Garante Privacy, la cui copia è scaricabile qui:
“Per i cookie di terze parti installati tramite il sito, gli obblighi di informativa e consenso gravano sulle terze parti, ma il titolare del sito, quale intermediario tecnico tra queste e gli utenti, è tenuto a inserire nell'informativa "estesa" i link aggiornati alle informative e ai moduli di consenso delle terze parti stesse.”

Riportiamo le privacy policy di alcuni dei principali sistemi terze parti che potrebbero inviare cookie attraverso il nostro sito, dove è possibile trovare le istruzioni per negare il consenso. Il gestore di questo sito non ha alcun contratto commerciale in essere con i fornitori sotto elencati, ed utilizza i loro servizi al solo scopo di fornire un miglior servizio agli utenti del sito.
Alcune privacy policy sono disponibili solamente in inglese. Eventuali errori di collegamento a causa di modifiche da parte dei gestori non sono imputabili a noi:
Google (Google Analytics, Google Maps, Google+, DoubleClick e altri)
http://www.google.com/policies/privacy/
http://www.google.com/policies/technologies/ads/

Youtube
https://www.youtube.com/static?template=privacy_guidelines

Facebook (Facebook Connect Facebook Social Plugins)
https://www.facebook.com/about/privacy

Twitter
https://twitter.com/privacy?lang=it

Pinterest
https://about.pinterest.com/it/privacy-policy

LinkedIn
https://www.linkedin.com/legal/privacy-policy

Yahoo (Flickr)
https://info.yahoo.com/privacy/uk/yahoo/flickr/

AddThis
http://www.addthis.com/privacy

Sharethis
http://www.sharethis.com/legal/privacy/#sthash.hnwkIVo2.dpbs

Gravatar
https://en.gravatar.com/site/privacy

eXelate
http://exelate.com/privacy/services-privacy-policy/

Per maggiori informazioni sui cookie terze parti, si rimanda al sito http://www.youronlinechoices.com/it/

C) Come disabilitare i cookie
La maggior parte dei browser consente di rifiutare i cookie, tuttavia vi informiamo che questa operazione potrebbe comportare delle limitazioni nell’usabilità del sito, come ad esempio non poter vedere video Youtube, oppure condividere informazioni sui social network. Poiché i browser web sono in costante aggiornamento e ne esistono svariate versioni, per impostare le funzionalità di rifiuto o rimozione dei cookie consigliamo di fare riferimento alla guida del browser in uso. Per maggiore comodità, riportiamo i link alla guida online per i principali browser utilizzati:

Mozilla Firefox
Google Chrome
Internet Explorer
Safari

Browser per tablet e smartphone
Per eliminare i cookie dai browser di smartphone e tablet, è necessario consultare la guida dei browser o del dispositivo in uso.

Login al Tuo SuccoAloeVera

Hai bisogno di Aiuto? Compila il Form qui sotto e verrai ricontattato!